17 Agosto 2017
immagine di testa


In Bacheca
percorso: Home > In Bacheca > Focus

Telecamere di videosorveglianza nelle case di riposo

01-03-2017 09:21 - Focus
Gentili colleghi,
nella seduta del 14 febbraio u.s., il Consiglio Regionale della Lombardia ha approvato la legge regionale, di prossima promulgazione, concernente le Telecamere di videosorveglianza nelle case di riposo e nelle strutture per disabili per prevenire furti e maltrattamenti.
La legge prende spunto dalla necessità di contrastare gli episodi a danno delle persone ospitate nelle Residenze Sanitarie Assistenziali lombarde, sempre più frequenti negli ultimi mesi e puntualmente denunciati alle autorità giudiziarie.
La relatrice ha specificato che per ora la legge prevede solo un incentivo all´installazione, ma è allo studio la modalità di rendere obbligatorie le telecamere senza far gravare i costi sugli ospiti delle strutture.

A tutela della privacy, le immagini raccolte saranno criptate e l´accesso alle registrazioni sarà possibile solo su autorizzazione dell´Autorità giudiziaria competente, in caso di avviso e notizia di reato. L´installazione delle telecamere non è obbligatoria: le strutture che decideranno di farvi ricorso, quest´anno potranno contare su uno stanziamento complessivo pari a 1milione e 400mila euro.

Non ci saranno invece incentivi premianti ai fini dell´accreditamento, previsti nella prima versione del testo. I criteri e le modalità per l´assegnazione dei fondi saranno stabiliti dalla Giunta regionale con un apposito regolamento che sarà predisposto entro 90 giorni. Per installare le telecamere e i circuiti di videosorveglianza sarà in ogni caso necessaria l´autorizzazione dei sindacati interni e potranno essere posizionate solo nelle cosiddette aree comuni (corridoi, sale d´attesa, etc...).
L´elenco delle Residenze Sanitarie Assistenziali che si doteranno di sistemi di videosorveglianza sarà pubblicato con evidenza sul sito della Giunta regionale. Quest´anno potranno accedere ai contributi soltanto le strutture accreditate alla data del 31 dicembre 2016.

In Lombardia attualmente sono presenti 678 Residenze Sanitarie Assistenziali per complessivi 57.853 posti letto a contratto . L´incidenza maggiore di denunce per furti e maltrattamenti subiti dagli ospiti delle RSA lombarde si riscontra a Milano e nella cintura metropolitana, dove al 31 dicembre 2016 risultavano ricoverate 17.043 persone.

Appena pubblicata la legge provvederò ad indicarvela.

Cordiali saluti

Mario Emanuelli


Fonte: M. Emanuelli - Esperto Polizia Commerciale

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]